Ancona: con i master di atletica c’è tutta l’Europa al Banca Marche Palace

Pubblicato: 12 marzo 2009 in sport
Tag:,

Sono 3000 i partecipanti ai Campionati Europei Master Indoor di Atletica Leggera , in programma ad Ancona dal 25 al 29 marzo 2009. L’evento si svolgerà al Palaindoor di Ancona, che dall’11 marzo 2009 è ufficialmente diventato il Banca Marche Palas . Sarà dunque con questo nome che l’impianto di via della Montagnola aprirà le sue porte all’imminente rassegna continentale, grazie al supporto e alla sensibilità di Banca delle Marche. Gli Euroindoor Master di atletica leggera, oltre che una manifestazione sportiva tra le più importanti nel panorama europeo, si porrà come un grande volano turistico per la città e l’intero territorio regionale – 4.500 le presenze in arrivo ad Ancona tra atleti, accompagnatori e addetti ai lavori – ma anche e soprattutto come un concreto veicolo di promozione sportiva verso le giovani generazioni. Una scommessa su cui hanno puntato il Comune di Ancona e la FIDAL , affiancati da Regione Marche e Provincia di Ancona , con il sostegno della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Struttura Missione per lo Sport e il patrocinio del CONI e dell’Istituto per il Credito Sportivo, con il contributo di COOP ADRIATICA e di Banca delle Marche, Asics, Eban Mobili e Romcaffè. In squadra anche il Panathlon International Club di Ancona .
Saranno cinque intensissime giornate all’insegna dell’atletica leggera fatte di quasi 12 ore di competizioni no-stop al giorno, ambientate principalmente sulla pista del Banca Marche Palas di via della Montagnola, e poi allo stadio Italo Conti (corsa campestre e lanci lunghi) e al viale della Vittoria, sede delle gare di marcia su strada.
Chi è l’atleta master? ha tra i 35 e i 90 anni, è un ex-sportivo o un appassionato di sport, con una notevole cultura del benessere fisico.
Il numero maggiore di iscritti alle gare si conta nella categoria uomini-over 45 (593), mentre per le donne il picco si tocca con le 261 iscritte over 40. Parteciperà alle gare una vera e propria folla di atleti italiani: in tutto sono 1214, seguiti, numericamente da 340 tedeschi, 220 francesi e 194 inglesi, molti dei quali provenienti da esperienze atletiche spesso di vertice. Le donne in gara sono 663, con 245 italiane, e gli uomini sono 2149, con 969 italiani. Tra i nostri connazionali l’atleta uomo più anziano è Mario Riboni, classe 1913, e il più giovane è Giuseppe Fortunato, nato nel 1974. Classe 1914 per l’italiana più “master”, Gabre Gabric, e 1974 per la più giovane, Emanuela Vecchiarelli. Saranno, inoltre, in tre a gareggiare per gli over 95 tra gli uomini, mentre le atlete donne si fermano agli over 90, anche in questo caso con tre iscritte. 1567 iscritti affronteranno più di una competizione: il maggior numero di gare (8) sarà disputato da due atleti del Belgio e ben in 1033 ne disputeranno due. Tra le diciannove discipline la più gettonata sono i 200 metri, con 591 iscritti. Si cimenteranno, inoltre, in 116 con l’asta, in 136 con il giavellotto, in 153 con il martellone, in 169 nel triplo, in 201 nella marcia su pista 3km, in 204 nel salto in alto, in 211 nei 60 ostacoli, in 232 nel disco, in 241 nella marcia su strada, in 239 nel pentathlon, in 259 nel getto del peso, in 290 nel salto in lungo, in 322 negli 800 metri, in 320 nei 400, in 338 nei 3000, in 359 nei 1500, in 445 nella campestre, in 539 nei 60 metri.
Le “grandi firme” dei master: un nome su tutti: ci sarà lo stilista Ottavio Missoni , testimonial lo scorso 19 dicembre a Roma per la conferenza stampa nazionale di presentazione dell’evento, che ad 87 anni conserva ancora una passione irrinunciabile per l’atletica, culminata con la partecipazione, in gioventù, alle Olimpiadi di Londra. Specialità: 400 hs e staffetta 4×400. Oggi Missoni si cimenta con tranquillità e soddisfazione nel getto del peso, disciplina in cui ha già al suo attivo medaglie internazionali e diversi titoli italiani di categoria. “Quando avevo appena 14 anni – racconta Missoni – ho fatto la mia prima gara nelle Marche, vincendo il mio primo titolo dalmata-marchigiano, come da ordinamento dell’epoca. Ero il più giovane e oggi mi diverto con queste manifestazioni in cui gareggio tra gli over 85, anche se, francamente; io mi sento più un under 90!” Ad Ancona è attesa anche un’ostacolista d’eccezione, Renè Felton , madre e coach dell’azzurro campione di salto in lungo Andrew Howe .
I Master in Italia: l’Italia è uno dei Paesi dove il movimento master dell’atletica leggera è tra i più diffusi al mondo. Due anni fa ai Mondiali outdoor di Riccione si sono sfiorate le 10.000 iscrizioni e Ancona 2009 raccoglie il testimone dalla città di Helsinki, dove nel 2007 si è svolta la sesta edizione. “Gli Europei Master Indoor – ha commentato il Direttore Generale dell’evento Giuseppe Scorzoso – saranno il momento clou di oltre 3 anni di lavoro e dell’ennesima grande stagione di atletica leggera al Banca Marche Palas. Un programma di manifestazioni, nel complesso, da cui auspichiamo che la città possa trarre un concreto beneficio in termini di immagine, promozione turistica e indotto economico “. Sito web: http://www.evaci2009.com/
I numeri degli Euroindoor Master di Ancona 2009: • 2872 atleti iscritti • 2149 uomini – 723 donne • 5365 atleti gara • 150 giudici – 100 staff – 200 volontari – 1000 accompagnatori • INDOTTO TOTALE: 4.500 presenze • 1214 atleti italiani ( 969 uomini – 245 donne ) • 187 atleti marchigiani • 39 Paesi rappresentati • Nazioni più numerose: Germania 340 – Francia 220 – Gran Bretagna 194 • 5 giornate e 70 ore di gare • 1565 medaglie in palio • 19 specialità – 13 categorie ( 35/95 ) • la gara più numerosa: 200m ( 591 iscritti ) • categoria più numerosa: uomini MM45 ( 611 ) – donne MF40 ( 281 ) • atleti più “master”: Mario Riboni ( 96 anni ) – Gabre Gabric ( 95 anni ) • atleti più giovani: Giuseppe Fortunato ( 35 anni ) – Emanuela Vecchiarelli (35 anni).

Le dichiarazioni:
IL COMMISSARIO STRAORDINARIO DEL COMUNE DI ANCONA, CARLO IAPPELLI: “Con i campionati europei Master di atletica, la Fidal, affiancata dal Comune di Ancona, dalla Regione e dalla Provincia, ha accettato una scommessa molto importante. Questo evento è, infatti, uno degli appuntamenti sportivi di maggior prestigio organizzati nelle Marche in questi ultimi anni, oltre che un’ottima occasione per confermare la presenza di Ancona e del suo territorio nel circuito nazionale e internazionale dello sport ai più alti livelli, e, soprattutto, di proporre la città e l’intera regione a migliaia di persone, che potranno apprezzare le numerose e peculiari ricchezze naturali, artistiche e culturali di questi luoghi. Esprimo il mio compiacimento, il mio auguro più sincero agli organizzatori, che da tempo lavorano per la migliore riuscita di questo importante appuntamento anconetano, e rivolgo il mio saluto personale e quello della città che ho l’onore di
rappresentare, a tutti gli atleti che interverranno”.
LA PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI ANCONA, PATRIZIA CASAGRANDE: “Un grazie alla Banca delle Marche per la sua costante attenzione al territorio e grazie agli organizzatori di una kermesse sportiva che costituisce una nuova occasione di crescita per l’intera provincia. Una manifestazione di livello europeo che conferma l’efficienza del Palaindoor e ci porta a promuovere il territorio con quel piacere dell’accoglienza che ci caratterizza. Un in bocca al lupo e un benvenuto a tutti gli atleti e ai loro accompagnatori”.
IL PRESIDENTE DEL CONI MARCHE, FABIO STURANI: “Giungiamo a questo appuntamento, ormai vicinissimo, dei master di atletica non senza orgoglio e con un po’ di emozione: da tre anni lavoriamo perché questo evento riesca nel migliore dei modi, da quando abbiamo ricevuto il estimone importante e impegnativo della città di Helsinki. I master europei di atletica significano molto per lo sport della nostra regione, ma sono per la città di Ancona anche una grande pportunità del punto di vista turistico. Dopo questo appuntamento il ruolo internazionale del capoluogo dorico nel mondo dello sport sarà definitivamente confermato e sono sicuro che questo sarà il preludio di molti eventi altrettanto importanti, che la città e il mondo sportivo anconetano
hanno sicuramente la capacità di ospitare ai massimi livelli. Possiamo farlo grazie all’entusiasmo delle società e di tutti coloro che fanno vivere lo sport nel nostro territorio, il più delle volte con la generosità del loro volontariato e, soprattutto, in virtù delle strutture ad alto livello di cui Ancona dispone, prima tra tutte il Palaindoor, oggi Banca Marche Palace, unico impianto stabile in Europa per l’atletica indoor. Ringrazio tutti coloro che si sono adoperati e si stanno adoperando per la riuscita dei Master e auguro in bocca al lupo a tutti coloro che parteciperanno, confermando il pieno appoggio e il sostegno del Coni Marche”.
IL PRESIDENTE DELL’ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO, ANDREA
CARDINALETTI: “I Campionati Europei Master Indoor di Atletica Leggera, grazie alla loro capacità di trasmettere i valori più nobili dello sport, quali la solidarietà, la lealtà, la convivenza e
l’integrazione in un ambito multiculturale e multietnico, hanno sempre potuto contare su partnership importanti. Il prossimo appuntamento di Ancona 2009 vedrà comparire, fra i ostenitori principali, l’Istituto per il Credito Sportivo. L’Istituto, come noto, è l’ultima banca
di diritto pubblico rimasta. Da questo punto di vista sente fortemente, come parte importantissima della sua mission, l’esigenza, non solo di partecipare al supporto ed alla
buona salute di tutti gli sport, senza distinzioni o preferenze fra maggiori e minori, ma
anche di contribuire alla massima diffusione delle loro identità più sane, e alla valorizzazione della loro elevata attitudine educativa e formativa sulla base di regole condivise. Il Presidente dell’ICS, Andrea Cardinaletti, salutando con soddisfazione la manifestazione, ha sottolineato che il sostegno ad un evento sportivo così importante come i prossimi Campionati Europei Master Indoor di Atletica Leggera, così come in piano per i Campionati Mondiali di Nuoto o di Baseball, fa parte del modus operandi del nuovo corso dell’Istituto per il Credito Sportivo, che prevede la possibilità di collaborare nelle diverse iniziative fin dalle fasi organizzative dei progetti. Un servizio cioè che non si concretizza più solamente in un supporto finanziario destinato ai singoli impianti ma in un’azione a 360 gradi che faccia da volano per la crescita dell’intero mercato sportivo, dei modelli culturali ad esso legato e di tutto il suo indotto”.
IL PRESIDENTE DEL PANATHLON INTERNATIONAL CLUB ANCONA, TARCISIO
PACETTI: “Il Panathlon International Club di Ancona organizza per Martedì 24 Marzo 2009 alle ore 20,15 presso l’hotel Jolly di Ancona, un incontro dedicato ai CAMPIONATI EUROPEI
MASTER INDOOR di ATLETICA LEGGERA, con la presenza di Atleti e vari delegati di alcuni Paesi Europei partecipanti alla grande manifestazione internazionale di Ancona (dal 25 al 29 Marzo c.a.). Avremo il piacere di ascoltare alcune osservazioni, idee e convinzioni su questo interessante tema: “Conoscere il proprio corpo – propri limiti: star bene, vivere bene con lo Sport” Potremo confrontare stili di vita di Atleti come Ottavio MISSONI (dinamico 87enne lancio – peso) la famosa ostacolista René FELTON (mamma dell’atleta azzurro del salto in lungo Andrew Howe), Silvano PIERUCCI (con lo Sport ha superato un difficilissimo momento della sua vita), il Presidente della Federazione Europea Master Dieter MASSIN, il Presidente della Federazione Italiana di Atletica Leggera Franco ARESE e il Direttore Generale dell’evento Giuseppe SCORZOSO
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...